Cibi vegani proteici: come integrare le proteine?

Grazie a una vasta selezione di fonti e ricerche da parte di professionisti del settore, sono sempre di più i cibi vegani proteici che ogni giorno puoi portare sulla tua tavola per soddisfare le esigenze quotidiane del tuo organismo.

Le proteine, come ben sai, sono fondamentali per il corpo umano. Sono chiamate i “mattoni della vita” e si suddividono in aminoacidi che servono a stimolare la crescita e la riparazione delle cellule. E scommetto che sei anche a conoscenza del fatto che puoi trovare queste utilissime sostanze nei prodotti di origine animale come carne, uova e latticini. Ma questo a te non interessa, perché punteremo a soddisfare il fabbisogno giornaliero di proteine grazie a un’alimentazione totalmente dedita allo stile di vita vegano.

All’interno di un alimento hanno bisogno di più tempo per essere assimilate dall’apparato digerente rispetto ai carboidrati e ti aiutano a soddisfare più a lungo il senso di sazietà, molto utile nel caso volessi unire la nobile causa etica al dimagrire con la dieta vegana.

Ma come faccio a trovare cibi vegani proteici? Esistono davvero?

La risposta potrebbe sorprenderti, ma è ovviamente affermativa. E non devi neanche cercare in capo al mondo per scoprire che queste fondamentali molecole si nascondono all’interno degli alimenti che mangi ogni giorno. Qualche esempio? Te ne elenco ben dieci!

10 cibi proteici vegani che (forse) non conoscevi

1. Verdure a volontà!

Una porzione di spinaci cotti contiene circa 7 grammi di proteine, mentre la stessa dose di fagiolini ne ha circa 13. Ma anche il cavolo e i piselli si fanno valere con rispettivamente 5 e 9 grammi di proteine.

Ho reso abbastanza l’idea?

2. Fatti un bel frullato di canapa

Per te non sai resistere alla consistenza e al sapore stuzzicante di un buon frullato, prova ad aggiungere 30 grammi di polvere di canapa. Ti porterà circa 11 grammi di proteine tutte da bere.

3. Latte di soia per sostituire quello tradizionale

La colazione è il primo pasto della giornata e non può nel modo più assoluto essere saltata o presa poco in considerazione. È lei a darti la carica per affrontare al meglio le ore successive. Ma come fare una colazione cruelty-free che ti dia i nutrienti necessari?

Con una tazza di latte di soia (o di mandorle, se preferisci) e cereali. L’insieme ti offre dai 7 ai 9 grammi di proteine, un bel modo di cominciare la giornata. Non credi?

4. Una noce di burro per 8 grammi di proteine

Che sia burro di arachidi, di mandorle o di anacardi poco importa. Scegli il tuo gusto preferito e goditi una merenda gustosa e proteica.

5. Quinoa: come hai fatto a vivere senza?

Uno dei maggiori cibi vegani proteici è senza dubbio la quinoa. Un vero e proprio ben di Dio nella cucina tradizionale vegana, perché ti consente di provare piatti curiosi grazie alla sua straordinaria versatilità.

6. Tofu, delizia per il palato

Quattro fette di tofu arrivano a fornirti la produzione di circa 9 grammi di proteine. È uno degli alimenti vegani più economici e lo puoi trovare in ogni supermercato.

7. Lenticchie, bontà divina

Si prestano benissimo come contorno o come combinazione in piatti di riso e hamburger vegetali. Offrono la bellezza di circa 18 grammi di proteine e, inoltre, sono ottime da gustare dove e quando vuoi.

8. Sii come Bud Spencer e abbuffati di fagioli!

In particolar modo la varietà nera è fantastica per donarti una sensazione di sazietà. I fagioli sono ricchi di fibre e contengono dai 13 ai 15 grammi di proteine.

9. Tempé, dall’Indonesia uno dei cibi vegan proteici da portare in tavola

Per chi non ne ha mai sentito parlare, si tratta di un alimento a base di soia dal sapore intenso. Contiene circa 30 grammi di proteine, molto più di quanto ne possano avere 5 uova!

10. Pane di grano germogliato

Con 10 grammi di proteine si presta molto bene come sostituito del pane tradizionale. Ottimo per uno spuntino o un pranzo al sacco.

In conclusione, come vedi hai solo l’imbarazzo della scelta per un menu a base di cibi vegani proteici. E tu come integri le proteine?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *