Frittata all’acqua, niente uovo e niente latte vegetale

frittata-peperoni-cipolle

Avete mai provato a fare una frittata all’acqua?

Ero a casa e meditavo sulla frittata – ognuno medita un po’ su ciò che gli pare 🙂 – e mi interrogavo se, nella frittata vegana, al posto del latte vegetale (come potete vedere in questa ricetta di una frittata vegana) potevo usare della semplice acqua. E volete sapere la risposta? Sì! (In seguito ho scoperto che esisteva già questa ricetta, ma io ci sono arrivata da sola… un po’ di merito no?).

Ragioniamo: quando si fa la pasta, il pane o la pizza si usa pasta e acqua, creando una vera colla. Nella frittata vegana questa funzione viene svolta dal latte vegetale, appunto una parte liquida aggiunta alla farina.

Così ho prima fatto una piccola prova, facendo una mini frittata alla cipolla come quella di questa ricetta, ma più in piccolo, e mi è venuta benissimo! Anzi, ho notato che era più soffice e gustosa di quella che usa il latte e della frittata vera che usa l’uovo, e non lo dico perché sono vegana, perché io in Spagna sono cresciuta a frittate e uovo all’occhio, lo dico perché è vero!

La frittata con acqua e farina è più gustosa e soffice della frittata normale con l’uovo e della frittata vegana con il latte vegetale.

Meditandoci ancora sopra ho dedotto che l’uovo ha un sapore forte e coprente che rovina le pietanze e che le fa diventare più dure, quindi lo trovo inutile non solo nelle frittate, ma anche in altre elaborazioni, come torte e biscotti.

Se vi piace l’idea, altre idee interessanti potrebbero venirvi fuori guardando questo corso gratuito di cucina vegana.

Parlando poi con altre persone, ho capito che molti sono d’accordo sul fatto che l’uovo copre i sapori e peggiora le pietanze. Ma io mi chiedo: con tutti questi Chef stellati, possibile che nessuno ha capito prima che l’uovo non serve per dolci e frittate e che rende l’impasto duro e che addirittura ne copre il sapore? Ho capito che sono onnivori, ma dal dato momento che l’uovo peggiora le pietanze ed i dolci, se tanto Chef stellati sono, che lo usano a fare? E ribadisco, non mi riferisco ai vegani che sanno già questo, io mi riferisco ai Chef stellati che tanto se la tirano ma che continuano a usare l’uovo.

frittata-cipolla-peperoni

E poi vi dico, mi sono fatta un’altra frittata all’acqua, con cipolla e peperoni gialli (sono più dolci): avevo dell’olio alla salvia che ho usato per soffriggere la cipolla ed i peperoni, e nel frattempo ho preparato il mio finto uovo (farina, acqua, curcuma, sale, pepe). Per le quantità di farina e acqua ormai ci vado a occhio, diciamo che deve venire fuori una specie di pastella simile alla consistenza dell’uovo. Poi ho aggiunto la cipolla ed i peperoni al recipiente con la pastella, ho mescolato tutto e ho rimesso sulla padella antiaderente; ho cucinato da entrambi i lati, girando la frittata grazie all’aiuto di un piatto.

Il risultato? La frittata più buona che io abbia mai mangiato in vita mia.

Provate anche voi la frittata all’acqua e provate a fare dolci e biscotti sostituendo l’uovo con l’acqua, vedrete che bel risultato!

Ok, ma una Stella Michelin per questa ri-scoperta, non la merito?

Annalisa Veg

Appassionata di Ricette vegane, alimentazione naturali e prodotti biologici

One thought on “Frittata all’acqua, niente uovo e niente latte vegetale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *