Ricetta vegana degli orion rings, ovvero anelli di cipolla fritti

anelli cipolla 2

Conosci la ricetta vegana degli orion rings (anelli di cipolla fritti)? La ricetta originale, che è americana, usa delle uova, ma io ovviamente ho sostituito le uova con una pastella vegana che ne fa le veci. Già mangiare fritto non è tanto sano, almeno se si vuole sgarrare, sgarriamo senza colesterolo e senza sfruttamento animale.

Gli orion rings possono essere un ottimo contorno per i piatti vegan a base di seitan o muscolo di grano, ma pure con vicino un po’ d’insalata. Molti li mangiano con la maionese, ma a me piacciono senza, perché la maionese copre il sapore della cipolla, ad ogni modo eccoti la ricetta della maionese vegana che si fa in meno di un minuto!

Ti lascio pure il link di questo corso gratuito di cucina vegana, sicuro che trovi qualche buona ricetta che sta bene con gli anelli di cipolla fritti.

E ora vediamo gli ingredienti per fare 16 anelli di cipolla:

  • 4 cipolle medie rosse (meglio se di Tropea)
  • 100 ml di latte vegetale (ad esempio latte di soia)
  • 200 ml di acqua gassata
  • 200 g di farina
  • Sale integrale q.b.
  • Olio per friggere q.b. (tipo quello di semi di arachidi che ha un alto punto di fumo)
  • Un po’ di curcuma.

anelli cipolla

Procedimento:

  1. Sbuccia le cipolle.
  2. Taglia ogni cipolla a fette orizzontali, in modo da ottenere 4 anelli da ogni cipolla.
  3. Metti gli anelli di cipolla a bagno nell’acqua fredda, per addolcirle un po’. Questa operazione la puoi saltare se hai usato le cipolle rosse di Tropea, in quanto sono già dolci di suo.
  4. Prepara la pastella. Prendi una ciotola capiente, mettici il latte, l’acqua, un po’ di sale e un po’ di curcuma. Mescola gli ingredienti.
  5. Aggiungi alla ciotola la farina un po’ alla volta, sbattendo bene con una forchetta, proprio come se di uova si trattasse. Devi ottenere una pastella della stessa consistenza delle uova sbattute.
  6. Metti metà degli anelli di cipolla nella ciotola con la pastella.
  7. Prendi una padella antiaderente capiente e scalda l’olio per la frittura.
  8. Metti gli anelli che sono stati nella pastella nella padella, per friggerli. Basterà uno o due minuti per lato.
  9. Poi con la schiumarola scola bene gli anelli di cipolla e mettili in un piatto con carta assorbente.
  10. Poi metti nella pastella e friggi il resto degli orion rings. Asciuga pure questi con la carta assorbente.

Ma sai perché ti ho consigliato di usare acqua gassata? Perché questa gonfia la pastella e la frittura sarà più leggera.

Annalisa Veg

Appassionata di Ricette vegane, alimentazione naturali e prodotti biologici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *