Cornetti vegani integrali ricetta

Cornetti vegani integrali ricetta

Ricetta della pasta sfoglia integrale

Ci sono molte cose che ho imparato a fare durante la quarantena… Cioè… TANTE. Ho iniziato a preparare la mia cura della pelle, ho rafforzato la mia pratica dello yoga, ho finalmente imparato a lavare i pavimenti, ecc… Ma una delle lezioni più preziose è stata quella di perfezionare la mia ricetta dei #croissant vegan.  Ho fatto circa 4 prove senza glutine ma, da appassionata di croissant francesi, non posso pubblicare con orgoglio quelle ricette. Forse un giorno ♀️ Nel frattempo, se siete interessati a provare la RICETTA VEGANA, eccovi accontentati:  Inoltre… nota importante: la preparazione richiede 3 giorni. Quindi se non amate assolutamente i croissant, potrebbe non valerne la pena.  (E fatemi sapere cosa ne pensate!).

Ricetta del croissant

Sperimentando sempre di più con le farine integrali, non potevo non fare una prova di impasto per croissant con un paio di variazioni sull’uso della farina integrale. Non riesco a fare a meno della pasta laminata, o almeno così sembra. Oh beh, ci sono cose peggiori su cui fissarsi, non credete?

La prima versione modifica la mia ricetta base passando da 450 g di farina integrale e 50 g di farina per pane (la ricetta arriverà alla fine, promesso!) a una miscela di 300 g di farina di farro e 200 g di farina integrale per pasticceria, entrambe della Bob’s Red Mill. Il farro che ho usato ha una macinatura grossolana e ha dato al mio impasto un aspetto maculato. Speravo che la scelta di queste due farine si sarebbe bilanciata in termini di contenuto di glutine, dandomi qualcosa di più simile a un prodotto universale, ma con i benefici nutrizionali dell’uso di farine integrali. La seconda versione utilizza una miscela di 300 g di farina integrale bianca di King Arthur (una macinatura più fine del farro e una farina più morbida di grano bianco tenero) e 200 g di farina integrale per pasticceria di Bob’s Red Mill (un’altra farina più morbida), ottenendo un aspetto più omogeneo e meno granuloso. Di solito uso il latte intero come liquido, ma questa volta ho sostituito circa un terzo del latte con l’acqua, pensando che i croissant finali, leggermente meno arricchiti e dal sapore di nocciola, si sarebbero prestati a usi più salati, come panini con prosciutto/formaggio o insalata di pollo. Lo so, lo so: non si tratta di uno studio molto scientifico, dato che sto cambiando diverse variabili, ma perché non giocare? È quello che amo.

  Cornetto vegan curcuma ricetta

Ricetta dei croissant salutari

Non posso pensare ai croissant senza pensare a Walt Disney World. Da bambina, ho avuto la fortuna di recarmi più volte nei parchi a tema, dove non solo mi sono innamorata della magia (sono una totale DisNerd) e della possibilità di viaggiare per il mondo attraverso EPCOT, ma anche del cibo. Ora, non dirò che Disney World è un paradiso Michelin – in generale, troverete lo stereotipato fast food americano sopra ogni altra cosa – ma a EPCOT, nascosta nel padiglione della Francia, c’è una piccola pasticceria che hanno chiamato Les Halles Boulangerie-Patisserie. Questa pasticceria è la fonte di alcuni dei migliori croissant al cioccolato che abbia mai mangiato in vita mia.

  Piccoli cornetti vegan forno ricetta no lievito

Prima che tutti voi tradizionalisti iniziate a saltarmi alla gola, lo ammetto: non sono mai stata in Francia e non ho mai mangiato un “vero” croissant. No, le mie esperienze con la pasticceria sono state quelle di una panetteria-caffetteria locale quando andavo a scuola e di qualche occasionale dolcetto comprato in negozio. Tuttavia, i croissant dell’EPCOT erano un mix perfetto di burro e dolcezza, e il ripieno era di un lussuoso cioccolato, quasi una ganache simile a una caramella. Quando stavo cercando un modo per utilizzare un barattolo di cacao naturale che avevamo comprato per errore (è troppo acido/amaro per una cioccolata calda), ho pensato a questi pasticcini. Ho accarezzato l’idea di fare un ripieno ricco di cacao e burro di mandorle, ma mentre guardavo la ricetta che chiedeva di aggiungere farina

Croissant integrale

Questi croissant sono troppo buoni per essere minimamente salutari. Eppure lo sono! La farina integrale aggiunge fibre e non è così pesantemente lavorata come la farina bianca sbiancata che si trova di solito nelle ricette dei croissant. Inoltre, il grano conferisce una meravigliosa consistenza di nocciola alla ricetta, che è ben completata dalla leggera dolcezza del miele.

Inoltre, il burro di erba aggiunge un piacevole tocco salato ai croissant, esaltandone ulteriormente il sapore di nocciola! Quando ho iniziato a creare questa ricetta, ero tentata di sostituire il burro dei tipici croissant con l’olio di cocco. Tuttavia, dopo essermi documentata sui benefici del burro di erba, ho deciso che non valeva la pena sostituire il burro con una riduzione del gusto! In effetti, il burro alimentato con erba contiene vitamina K2, che secondo alcuni studi può ridurre le malattie cardiache. Inoltre, è spesso più ricco di acidi grassi Omega-3 rispetto al burro tipico, nutrienti essenziali per il mantenimento del benessere dell’organismo!

  Cornetto ricetta vegana

Nel complesso, questi croissant sono migliori dei croissant di pasta Pillsbury e sono molto più impressionanti da portare in tavola rispetto a quelli in scatola. Sono tutt’altro che elaborati come i croissant Pillsbury e anche se le indicazioni possono sembrare un po’ scoraggianti a prima vista, fidatevi di me: finirete per passare la maggior parte del tempo ad aspettare che l’impasto lieviti, non a stenderlo o impastarlo!

Esta web utiliza cookies propias para su correcto funcionamiento. Al hacer clic en el botón Aceptar, acepta el uso de estas tecnologías y el procesamiento de tus datos para estos propósitos. Más información
Privacidad