Video ricetta cornetti vegan

Video ricetta cornetti vegan

Ricetta dei croissant senza latticini

Per questo motivo, ho deciso di scrivere una guida passo-passo per darvi le migliori possibilità di successo con questo classico della pasticceria francese reso vegano. Non ho risparmiato nessun dettaglio e ho incluso molte immagini, in modo che possiate seguirmi se questa è la vostra prima incursione nei croissant fatti in casa!

Questi croissant possono anche essere vegani, ma sono comunque così soffici, sfogliati, burrosi e deliziosi! Sono fantastici leggermente tostati e spalmati con confetture di frutta, ma devo ammettere che il mio modo preferito di mangiarli è quello di preparare panini per la colazione con Just Egg, salsiccia vegana e cheddar.

Non lasciatevi intimidire! La ricetta richiede un po’ di tempo, ma se suddivisa in fasi è completamente gestibile. Vi assicuro che il tempo e lo sforzo ne varranno la pena quando tutta la vostra casa profumerà di panetteria.

È facile sentirsi sopraffatti quando si vedono tutte le istruzioni di una ricetta per i croissant! Non preoccupatevi: il processo può essere lungo, ma le singole fasi sono in realtà molto semplici! Ecco una breve cronologia semplificata per avere un’idea più precisa di cosa aspettarsi.

Ricetta del croissant vegano al cioccolato

– Mettere farina, sale, lievito secco attivo e burro nella ciotola dell’impastatrice. Sbriciolare il burro con la farina. Aggiungere l’acqua e impastare per 10 minuti. L’impasto sarà un po’ appiccicoso, non aggiungere altra farina. Coprire e lasciare riposare 1h30. L’impasto dovrebbe raddoppiare.

  Cornetti vegani ricetta

– Punzonare l’impasto, formare un ovale, piegare un bordo al centro e l’altro sopra. Arrotolare in un piccolo rettangolo, mettere in una teglia e congelare 15 minuti. Rimuovere e capovolgere l’impasto e rimetterlo in freezer per altri 15 minuti.

– Ora, prendere l’impasto e stenderlo in un rettangolo di 18×34 cm su una superficie leggermente infarinata. Dovrebbe essere il doppio di una lastra di burro. Posizionare la lastra sul fondo del rettangolo e ripiegare l’altro bordo sulla parte superiore. Girare in modo da avere l’apertura alla propria sinistra. Arrotolare in un lungo rettangolo di 25×70 cm.

– Ora fare un doppio giro: prendere un’estremità e piegare a 3/4 dell’impasto, prendere l’altra estremità e piegare a 1/4 per unire l’altra estremità. Arrotolare un po’ e piegare a metà. Mettere l’impasto in una teglia e in frigorifero per 1 ora.

– Ora è semplice: togliere l’impasto dal frigorifero. Arrotolare in un rettangolo uguale a quello precedente. Ora, piegare come una lettera commerciale. Un’estremità al centro e l’altra sopra la prima. Rimettere nel vassoio e in frigorifero per 1 ora.

Croissant vegani tesco

Croissant vegano. Ci ho provato due volte ma alla fine ha funzionato… Ed è così bello! Le persone all’estero potrebbero pensare che i francesi facciano il pane e i croissant a casa… È come pensare che tutti i giapponesi sappiano fare il sushi: abbiamo degli esperti (boulanger e sushi-shokunin) il cui compito è quello di fare la roba, quindi non la tocchiamo. A meno che non ci sentiamo molto avventurosi o vogliamo mangiare croissant vegani che sono quasi impossibili da trovare in Francia. O entrambe le cose 🙂 Io sono un vegano avventuroso.

  Ricetta cornetti alla crema vegani

*** La chiave per un buon croissant è il raffreddamento! Dovete raffreddare l’impasto al massimo, in modo che il burro non “esca” dalla pasta quando la piegate. Se non vi sembra abbastanza freddo, non esitate a congelarlo!

In una ciotola, mescolare farina, sale, zucchero, latte di mandorla e lievito. Iniziare a impastare e proseguire per 10 minuti, fino a quando l’impasto non sarà liscio e morbido. Coprire la ciotola e lasciare lievitare fino al raddoppio, almeno un’ora. Quindi sgonfiare, appiattire e raffreddare per 30 minuti.

I croissant vegani sono salutari

Croissant burrosi, leggeri e sfogliati con un delizioso ripieno di torrone alle mandorle. Ok, attenzione: i croissant non sono facili, e immagino che lo siano ancora di più se non si ha la supervisione di un panettiere professionista (io l’ho fatto). Ho anche sperimentato l’aggiunta di qualche cubetto di cioccolato fondente ad alcuni di essi, in pratica facendo dei Pain au chocolat. L’unica cosa che ho dimenticato e che aggiungerò la prossima volta sono le mandorle tostate e una spolverata di zucchero a velo, in modo da renderli esattamente come quelli che si trovano nelle caffetterie.

  Ricetta cornetti vegan di kamut

Lo zucchero semolato è semplicemente più economico degli zuccheri più fini, ma gli zuccheri alternativi dovrebbero andare bene. È possibile sostituirlo con sciroppi come quello d’agave o d’acero? O con dolcificanti a basso contenuto di zucchero? È possibile, ma potrebbe rovinare la chimica -> fatemi sapere se decidete di sperimentare.

Il burro vegano può ovviamente essere sostituito con quello di origine casearia, se non sei propenso a farlo. Non lo sostituirei però con altri grassi vegani, perché i burri vegani sono stati sviluppati appositamente per replicare i latticini, soprattutto in cucina, quindi il loro rapporto di miscelazione è importante.

Esta web utiliza cookies propias para su correcto funcionamiento. Al hacer clic en el botón Aceptar, acepta el uso de estas tecnologías y el procesamiento de tus datos para estos propósitos. Más información
Privacidad