Ricetta dolce di riso vegan

Ricetta dolce di riso vegan

Ricetta della salsa per torta di riso senza gochujang

Questo piatto è un capolavoro assoluto e credo che tutti dovrebbero provarlo (se riuscite a sopportare un po’ di piccantezza!). Non solo è incredibilmente unico, ma la combinazione di consistenza e sapori lo rende uno dei piatti coreani più popolari in circolazione… ed è per questo che ho dovuto renderlo vegano.

Per preparare il tteokbokki vegano (alias 비건 떡볶이), dovete sapere che il tteokbokki è fatto con uno degli ingredienti più amati della Corea: il tteok. Tteok è la parola coreana che indica le torte di riso. E no, non sono i dolci di riso secchi a basso contenuto calorico che conoscete come snack.

Le torte di riso coreane, Tteok, sono fatte con farina di riso e trasformate in pezzi di “pasta di riso” morbidi, leggermente appiccicosi e incredibilmente gommosi, come mi piace chiamarli. Si possono fare in molte forme, ma per i tteokbokki la forma più comune è quella a cilindro. A dire il vero, potete usare qualsiasi forma, ma se avete un supermercato coreano vicino a voi, sono sicuro che potete trovare queste gallette di riso a forma di cilindro.

Il prossimo ingrediente principale della salsa Tteokbokki è il gochujang. Il gochujang è la pasta di peperoni rossi coreana. Se mi seguite da tempo, probabilmente avrete sentito parlare del gochujang. È un ingrediente indispensabile se siete interessati alla cucina coreana! Potete trovare facilmente il gochujang in qualsiasi supermercato coreano (o in genere asiatico). Questo piccolo ingrediente darà a questo piatto quella deliziosa spezia con un pizzico di dolcezza, oltre a una tonnellata di sapore.

Ricetta della torta di riso coreana

Uno dei concetti che ha fatto il giro dei social media è quello delle torte di riso al cioccolato! Ho vissuto l’epoca delle torte di riso e, anche se oggi è difficile trovare una marca biologica, non si trova mai un’opzione al cioccolato. Anni fa ne è uscita una che rappresentava un’opzione più sana, ma bisognava letteralmente ordinarla. Così, quando si è parlato di questa idea, ho capito che dovevo provarla e sono molto contenta di averlo fatto!

  Ricetta dolce alle fragole vegan

Il bello delle gallette di riso integrale è che contengono fibre e sostanze nutritive. Combinatele con un burro di noci e un po’ di cioccolato e boom, avrete un ottimo dessert o uno spuntino.  Dal momento che sono un appassionato di tahini e che non esisteva ancora questa variante, sapevo che avremmo dovuto preparare una torta di riso al cioccolato salato vegana! Se non conoscete la tahini, si tratta di un ingrediente che esalta ulteriormente il profilo gustativo del cioccolato, proprio come fa il caffè. Ogni volta che li si mette insieme, si ottiene una combinazione vincente. Se non l’avete mai provata, questa è la vostra occasione!

Cosa c’è di bello in questa ricetta? Tutto! È veloce, facile, può essere facilmente preparata in grandi quantità, non contiene zuccheri raffinati, non contiene glutine, è adatta ai bambini, non contiene frutta a guscio, è dolce, salata, croccante, saziante, perfetta per ogni stagione, può essere congelata e gustata in un secondo momento, il cioccolato è senza zucchero e il sale lega i sapori insieme!

Tagliatelle di riso

Questo piatto è un capolavoro assoluto e credo che tutti dovrebbero provarlo (se riuscite a sopportare un po’ di spezie!). Non solo è incredibilmente unico, ma la combinazione di consistenza e sapori lo rende anche uno dei piatti coreani più popolari… ed è per questo che ho dovuto renderlo vegano.

  Dolci vegani senza glutine ricette

Per preparare il tteokbokki vegano (alias 비건 떡볶이), dovete sapere che il tteokbokki è fatto con uno degli ingredienti più amati della Corea: il tteok. Tteok è la parola coreana che indica le torte di riso. E no, non sono i dolci di riso secchi a basso contenuto calorico che conoscete come snack.

Le torte di riso coreane, Tteok, sono fatte con farina di riso e trasformate in pezzi di “pasta di riso” morbidi, leggermente appiccicosi e incredibilmente gommosi, come mi piace chiamarli. Si possono fare in molte forme, ma per i tteokbokki la forma più comune è quella a cilindro. A dire il vero, potete usare qualsiasi forma, ma se avete un supermercato coreano vicino a voi, sono sicuro che potete trovare queste gallette di riso a forma di cilindro.

Il prossimo ingrediente principale della salsa Tteokbokki è il gochujang. Il gochujang è la pasta di peperoni rossi coreana. Se mi seguite da tempo, probabilmente avrete sentito parlare del gochujang. È un ingrediente indispensabile se siete interessati alla cucina coreana! Potete trovare facilmente il gochujang in qualsiasi supermercato coreano (o in genere asiatico). Questo piccolo ingrediente darà a questo piatto quella deliziosa spezia con un pizzico di dolcezza, oltre a una tonnellata di sapore.

Torta di riso al kimchi

Mia sorella è tornata a casa nel fine settimana e mi ha chiesto una versione veganizzata di quello che lei chiama il suo pasto al verde, non proprio salutare ma delizioso: tteok e formaggio… che è fondamentalmente una torta di riso coreana con formaggio. Pensate ai mac n’ cheese, ma al posto dei mac… tteok!

Quando ero piccola, io e le mie sorelle andavamo all’area di ristoro asiatica vicino a casa nostra ogni fine settimana dopo la scuola di giapponese e prendevamo una serie di kimbap e tteokbokki come spuntino. Se non conoscete i tteokbokki, si tratta di uno spuntino di strada molto popolare in Corea, composto da torte di riso gommose ricoperte da una salsa piccante, dolce e salata. Essendo un cibo di strada, si può intuire quanto sia semplice questo piatto, ma non lasciatevi ingannare: è pieno di sapore e di bontà.

  Ricetta crema vegana per dolci

Ho chiesto alla mia amica coreana preferita Remy se si tratta di una ricetta o di un concetto strano, ma lei mi ha risposto: “In realtà è molto comune, la gente fa sempre i tteokbokki al formaggio in Corea!”. Così, io e mia sorella abbiamo deciso di provare.

Mia sorella prepara questo piatto in due modi diversi. Il primo consiste nel preparare i tteokbokki con la salsa dolce e piccante e poi scioglierci sopra il formaggio (YUM), mentre il secondo consiste nel preparare direttamente la salsa al formaggio e gettarci dentro le gallette di riso. Questa volta abbiamo optato per la versione “tteok e formaggio” a causa della nostra voglia di mangiare, ma se volete l’altra versione di tteokbokki al formaggio, fatecelo sapere: provvederemo a veganizzarla.

Esta web utiliza cookies propias para su correcto funcionamiento. Al hacer clic en el botón Aceptar, acepta el uso de estas tecnologías y el procesamiento de tus datos para estos propósitos. Más información
Privacidad