Ricetta pesto genovese vegana

Ricetta pesto genovese vegana

Ricetta del pesto vegano con le noci

Il pesto è una salsa che si ritiene abbia avuto origine nella regione ligure dell’Italia nord-occidentale. Si pensa che possa essersi evoluta da una salsa a base di aglio del XIII secolo chiamata aggiadda o dalla tradizione di usare erbe aromatiche nel Medioevo.

Adoro aggiungere il pesto a condimenti come pasta bianca, grissini, insalate, salse e altro ancora! Questa ricetta ne produce circa 1 tazza e mi sorprende sempre la rapidità con cui lo utilizzo durante la settimana. Inoltre, si congela bene in vaschette per cubetti di ghiaccio, in modo da poterlo scongelare e utilizzarne una piccola quantità ogni volta che una ricetta richiede il pesto.

Per le mie ricette preferite a base di pesto, date un’occhiata ai nostri Pesto Avocado Toast, Insalata di pasta di Penne, Patate schiacciate con pesto d’aglio, Pasta al pesto di piselli con pomodori secchi, Pasta al pesto di pomodori secchi e Pasta di zucca con pesto di basilico.

Note*Per rendere questo pesto una “salsa” utilizzo un mix di olio extravergine di oliva e acqua. Se volete evitare l’olio, potete sostituire l’EVOO con brodo vegetale o acqua! Le informazioni nutrizionali sono una stima approssimativa calcolata con una quantità minore di lievito nutrizionale.*Ricetta adattata dalle mie Patate schiacciate con pesto all’aglio.*La ricetta come scritta originariamente produce ~1 tazza di pesto.

  Ricette vegane con pesto di pistacchi

Pesto di noci

Il pesto è una salsa che si ritiene abbia avuto origine in Liguria, nell’Italia nord-occidentale. Si pensa che possa essersi evoluta da una salsa a base di aglio del XIII secolo chiamata aggiadda o dalla tradizione di usare erbe aromatiche nel Medioevo.

Adoro aggiungere il pesto a condimenti come pasta bianca, grissini, insalate, salse e altro ancora! Questa ricetta ne produce circa 1 tazza e mi sorprende sempre la rapidità con cui lo utilizzo durante la settimana. Inoltre, si congela bene in vaschette per cubetti di ghiaccio, in modo da poter scongelare e utilizzare una piccola quantità ogni volta che una ricetta richiede il pesto.

Per le mie ricette preferite a base di pesto, date un’occhiata ai nostri Pesto Avocado Toast, Insalata di pasta di Penne, Patate schiacciate con pesto d’aglio, Pasta al pesto di piselli con pomodori secchi, Pasta al pesto di pomodori secchi e Pasta di zucca con pesto di basilico.

Note*Per rendere questo pesto una “salsa” utilizzo un mix di olio extravergine di oliva e acqua. Se volete evitare l’olio, potete sostituire l’EVOO con brodo vegetale o acqua! Le informazioni nutrizionali sono una stima approssimativa calcolata con una quantità minore di lievito nutrizionale.*Ricetta adattata dalle mie Patate schiacciate con pesto all’aglio.*La ricetta come scritta originariamente produce ~1 tazza di pesto.

Marche di pesto vegano

Un’e-mail di reimpostazione della password è stata inviata all’indirizzo e-mail in archivio per il vostro account, ma potrebbe richiedere alcuni minuti per essere visualizzata nella vostra casella di posta. Attendere almeno 10 minuti prima di tentare un altro reset.

  Ricetta pesto vegan con tofu

Il pesto è una salsa robusta che ha origine a Genova, la prima città della Liguria. La ricetta per eccellenza del pesto – il pesto alla genovese – consiste tipicamente in basilico fresco, pinoli, aglio, Parmigiano Reggiano e Pecorino Sardo, olio extravergine di oliva e sale. Questi ingredienti vengono macinati insieme in un pestello e in un mortaio, ottenendo una pasta rustica. Se il pesto alla genovese è la ricetta più popolare del pesto, come spesso accade nella cucina italiana, diverse regioni e province vantano le proprie varianti del pesto.

Il pesto ha radici antiche, che risalgono addirittura all’epoca romana. I Romani apprezzavano una prima iterazione del pesto, sotto forma di una pasta grossolana di aglio schiacciato, sale, formaggio, erbe, olio e aceto, nota come “moretum”.

Mentre il moretum non è dissimile dal moderno pesto alla genovese, il famoso pesto di basilico è – come si deduce dal nome – un’invenzione genovese, proveniente dal capoluogo ligure. Detto questo, nel Medioevo, intorno al XII e XIII secolo, quando la Repubblica di Genova era uno Stato indipendente, i genovesi preferivano una salsa rustica nota come “aglaita”, una miscela di aglio e noci, con un tocco di sale marino – i tre ingredienti erano disponibili in abbondanza nella regione costiera. Questa prima ricetta di pesto è anche alla base del pesto alla trapanese della Sicilia.

  Ricette vegane con pesto di pistacchi

Basilico

Varianti della ricetta del pesto veganoIn fondo a questo post troverete la mia ricetta del pesto vegano. È delizioso così com’è scritto, ma ci sono tanti modi gustosi per modificarlo. Ecco alcuni dei miei preferiti:

Stampa della ricettaQuesta ricetta di pesto vegano senza glutine è altrettanto buona del pesto tradizionale, anche senza formaggio! È delizioso su pasta, pizza, pane croccante e altro ancora. Vedere il post qui sopra per ulteriori suggerimenti di servizio.IngredientiIstruzioniNoteConservare il pesto avanzato in un contenitore ermetico in frigorifero per un massimo di 2 giorni. Per una conservazione più lunga, congelare il pesto in vaschette per cubetti di ghiaccio. Trasferite poi i cubetti di pesto in un contenitore ermetico o in un sacchetto da freezer e congelate per un massimo di 2 mesi.

Esta web utiliza cookies propias para su correcto funcionamiento. Al hacer clic en el botón Aceptar, acepta el uso de estas tecnologías y el procesamiento de tus datos para estos propósitos. Más información
Privacidad