Pozione magica per Halloween, di kiwi e mela

Non sapete come far mangiare la frutta ai vostri bambini? Io scommetto che con la seguente pozione magica per Halloween, di kiwi e mela, ci riuscirete!

Questa ricetta pozione è ideale per essere inserita in una merenda tematica per Halloween, potete anche giocarci su e dire frasi tipo: “bambini, ora ci beviamo la nostra pozione magica e diventeremo tutti dei mostri“. Quindi vi bevete la pozione e poi vi mettete delle maschere paurose, ed ecco la vostra trasformazione…

Ovviamente, affinché questo gioco funzioni, dovete procurarvi dei contenitori per pozioni Ricetta-halloween-pozionein qualche negozio di casalinghi, come bottiglie e barattoli strani. Sono certa che scoverete qualcosa.

Ma ora veniamo alla pozione magica per Halloween, di kiwi e mela, oltre ai contenitori per le pozioni vi serviranno:

Non ho messo le quantità perché tutto dipende da quanti bambini avete a merenda. Diciamo che per fare un bicchiere di succo ci vogliono circa un kiwi e mezzo e una mela e mezza. L’importante è che i kiwi siano nella stessa quantità delle mele.

Ed ecco come procedere per questa pozione magica che vi trasformerà in mostri:

  1. Spelate i kiwi e tagliateli a dadini.
  2. Spelate le mele e tagliatele a dadini.
  3. Inserite la frutta nel frullatore o nel contenitore di plastica del frullatore a immersione, con un po’ d’acqua gassata e frullate.
  4. Ora filtrate tutto nel colino a maglia fine e spingete giù con la forchetta.
  5. Le operazioni 3 e 4 possono essere saltate se avete la centrifuga o l’estrattore. Anzi, potresti coinvolgere pure i bambini in questa operazione e dir loro di aiutarvi a estrarre gli elementi magici dai frutti…
  6. Versate il succo nei vari contenitori magici per pozioni e aggiungete un po’ di acqua gassata, per ottenere l’effetto delle bolle in superficie.

 Che ve ne pare questa pozione magica? Vi garantisco che mele e kiwi si abbinano molto bene!

Annalisa Veg

Appassionata di Ricette vegane, alimentazione naturali e prodotti biologici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *