Ricette x torte vegane

Ricette x torte vegane

Ricette di cucina vegana facili da preparare

I vegani possono mangiare la torta se questa viene preparata rispettando il principio più importante dell’essere vegani, che consiste nel seguire una dieta a base vegetale che eviti tutti gli alimenti di origine animale utilizzati nelle normali torte, come i latticini e le uova. La torta deve inoltre essere realizzata evitando ogni forma di sfruttamento e crudeltà nei confronti degli animali.

I non vegani spesso faticano a capire un vegano: confusione, perplessità e, a volte, un acceso dibattito tra il “vegano” e il suo interlocutore su cosa significhi evitare lo sfruttamento e la crudeltà verso gli animali. Speriamo che l’argomento se un vegano possa o meno mangiare una torta sia molto meno controverso! Fortunatamente, la Vegan Society, che dal 1944 è custode del veganismo britannico, offre una definizione chiara del veganismo, contenuta nel suo Memorandum e nello Statuto, redatto quando divenne un ente di beneficenza nel 1979:

Una filosofia e un modo di vivere che cerca di escludere – per quanto possibile e praticabile – tutte le forme di sfruttamento e di crudeltà nei confronti degli animali per l’alimentazione, l’abbigliamento o per qualsiasi altro scopo; e, per estensione, promuove lo sviluppo e l’uso di alternative prive di animali per il beneficio degli esseri umani, degli animali e dell’ambiente”. In termini dietetici, indica la pratica di rinunciare a tutti i prodotti derivati in tutto o in parte da animali”.    Inoltre, la Vegan Society è chiara sulla questione dei dolci: “Dal curry alla torta, dai pasticci alla pizza, tutte le vostre cose preferite possono essere adatte a una dieta vegana se sono fatte con ingredienti di origine vegetale”.

  Ricetta torta kiwi vegana

Torte vegane tesco

Quattro anni fa, questo mese, John e io eravamo solo dei ragazzi che stavano organizzando il loro matrimonio. Abbiamo deciso di rinunciare ai dolci durante il fidanzamento per sentirci al meglio il giorno del nostro matrimonio e per goderci appieno il nostro dessert bar e la torta nuziale.

Finalmente arrivò il grande giorno. Eravamo stati così bravi da non mangiare nemmeno un grammo di dolci, a parte il miele e l’occasionale menta del dopocena. E credeteci, ci siamo abbuffati al ricevimento. Ero nel paradiso dei dolci.

Mi ero rassegnata a rinunciare ai dolci a tempo indeterminato.  Ma poi ci presentiamo a questo matrimonio ed è assolutamente incantevole e il cibo è delizioso e l’ambiente è perfetto e la musica è quella di una band bluegrass locale… e tutto d’un tratto tirano fuori questa gigantesca torta al cioccolato.

All’unanimità, abbiamo deciso di sì. Ho dato un morso a questa lussuosa, vellutata e ricca torta al cioccolato e, in mezzo a tanti strati di mousse, torta e ganache, la mia mente non riusciva a capire cosa stessero provando le mie papille gustative.

Se siete come me, la torta al cioccolato (o qualsiasi altra torta, se è per questo) merita una pallina gigante di gelato accanto. Gelato fondente e una spessa fetta di torta pesantemente glassata: c’è di meglio?

Ricetta della torta vegana

Le torte vegane devono essere conservate come quelle non vegane. Vanno conservate a temperatura ambiente e avvolte in pellicola trasparente. Se la torta viene tagliata, anche i lati devono essere coperti con pellicola trasparente.

Come conservare la torta vegana è una domanda che ci viene posta molto spesso. A temperatura ambiente, si può semplicemente avvolgere la torta nella pellicola trasparente e lasciarla fuori. Se la temperatura ambiente è più alta, dovrete conservare la torta in modo corretto. Se volete solo conservare le spugne, potete congelarle prima di utilizzarle. Qui spiegheremo come conservare le spugne vegane, sia tagliate che non tagliate. Vi spiegheremo anche quando dovreste conservare in frigorifero la vostra torta vegana.

  Torta caprese vegan ricetta

Per conservare la torta, la cosa più semplice da fare è coprirla con un grande coperchio. In alternativa, potete mettere la torta in una scatola e avvolgerla con pellicola trasparente. Questo aiuterà a tenere fuori l’aria e l’umidità, preservando così la torta. Vale la pena ricordare che bisogna fare attenzione quando si toccano i lati della scatola. Se non si dispone di una scatola, la soluzione migliore è quella di trovare uno spazio protetto, come un armadio, per conservare la torta.

Torta vegana

La vostra transazione è sicura Lavoriamo duramente per proteggere la vostra sicurezza e la vostra privacy. Il nostro sistema di sicurezza dei pagamenti cripta le vostre informazioni durante la trasmissione. Non condividiamo i dati della vostra carta di credito con venditori terzi e non vendiamo le vostre informazioni a terzi. Per saperne di più

Spesso acquistati insiemePrezzo totale:Per vedere il nostro prezzo, aggiungi questi articoli al tuo carrello. Aggiungi tutti e tre al carrello Questi articoli sono spediti e venduti da venditori diversi. Mostra dettagli Nascondi dettagli Scegli gli articoli da acquistare insieme.

Informazioni sull’autoreSegui gli autori per ricevere aggiornamenti sulle nuove uscite, oltre a raccomandazioni migliorate.Daniela LaisContenuto breve visibile, toccare due volte per leggere il contenuto completo.Contenuto completo visibile, toccare due volte per leggere il contenuto breve.Scopri altri libri dell’autore, vedi autori simili, leggi i blog degli autori e altroLeggi di piùLeggi di meno

  Ricette torte salate per vegani

Ho comprato questo libro basandomi sulle recensioni, ma vorrei non averlo fatto. Molte ricette prevedono ingredienti di cui non ho mai sentito parlare o che non ho facilmente a disposizione. Sono una panettiera vegana e ho un intero magazzino pieno di ingredienti vegani a caso, e ancora non riesco a fare molte delle torte di questo libro senza andare in un negozio specializzato. La maggior parte delle ricette prevede l’uso di yogurt di soia e di panna da cucina montabile, quindi non comprate questo libro se non riuscite a procurarveli nel vostro paese. Le immagini sono belle e le ricette sono scritte in modo chiaro, con alcune note utili all’inizio. Non è il libro per me, ma forse per altri.

Esta web utiliza cookies propias para su correcto funcionamiento. Al hacer clic en el botón Aceptar, acepta el uso de estas tecnologías y el procesamiento de tus datos para estos propósitos. Más información
Privacidad